Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

,

giovedì 10 ottobre 2019

Deficients Artificials Intelligenze.


Sommo il piacere del "il Caffe dal 1764" ha, nel presentare il nuovissimo sistema internet di programmazione free.


.
Il sistema si titola: 


"Deficients Artificials Intelligenze".

Abbreviato:


 "DIA"

Programma virtuale in costante progress immagina tendenze infinite...
nella  variabile  a 360*.


Sintesi:



In altre semplici parole, siamo nell'era della intelligenza artificiale dove ogni algoritmo presenta variabili temporali e giunti al tempo = 0 la valutatone stessa richiede un tempo e, per il momento a quanto ne sappiamo, questo rimane insuperato...
Tempo e spazio ) sono un concetto di base appartenente alla fisica, all'astronomia , alla fisica dello spazio e alla filosofia . È anche uno dei concetti più importanti e basilari di queste discipline.Il tempo e lo spazio sono uno dei concetti più antichi della civiltà umana . Può essere ricondotto ai tempi antichi, nella scienza moderna, il concetto e il metodo di misurazione del tempo e dello spazio sono coinvolti ovunque e, nell'attuale la grande  influenza della teoria quantistica sul tempo e sullo spazio è in vita.


Grafica:


il banner è raffigurato con un frutto molto comune che è già usatissimo e  di libero dominio pubblico.  La mela.






Melodia:

Stiamo valutando  la musica di fondo di questa proiezione e restiamo in attesa di proposte che possono pervenirci sul seguente spartito:

...


In attesa di proposte nel contempo vi trasmettiamo vivi saluti.


il Caffe 
dal 1764 l'aroma di Milano.

venerdì 23 agosto 2019

"venerdì" ormai di fine agosto,

Sport di queste vacanze

"venerdì" ormai di fine agosto, 



tutti attenti al briefing di volo dettato da un marketing d'architettura sociale che indica le sue regole in cadenze industriali , obsolete mentre restiamo in attesa di superare ed entrare nell'era della ingegneria sociale quantistica. 


Ora ci si appresta al rientro nei rispettivi ruoli di combattimento per la sopravvivenza... Con l'angoscia delle bastonate burocratiche che caratterizzano la fine di giorni obbligatoriamente spensierati di vacanza. 

In  questi giorni anche una parte, una colonna del il Caffè, si è trasferita in luoghi lontani dalla Milano "da bere"Tra il "Punt e Mes e il Camparino"  vicino a "Bocca" la più antica libreria italiana, In galleria  Vittorio Emanuele. Bocche amate, baciate, desiderate, sempre aperte all''ansimare,  ma tenute ben chiuse sul sapere.


Libreria Bocca - Milano
Quasi ripercorrendo strade di sfollamento, causa bombardamenti;  oggi non sono bombe ma quella marea di raccomandate, atti e multe che angosciano i nostri giorni,  ma che offrono opportunità di lavoro a passacarte e attenti burocrati che interpretano leggi al nemico... 
Già come un emerito e illuminato Presiedente disse "La Legge la si interpreta per gli amici e si applica per il nemico". 
Che il dubbio ci sia venuto di essere noi i nemici  lo si evince dalla marea di multe e atti che ci vengono recapitati angosciandoci, in attesa della della prossima bastonata. 
IL tutto condito nel  menù  dalla non considerazione, nel che una struttura sociale debba almeno far vivere decedente chi partecipa e, non solo una parte a discapito di un altra. Questa "carota e bastone va superata!  

Un esempio, anche se vecchio, ma pur sempre valido è interpretazione sulla legge riguardante i rifiuti.

"Chi inquina paga" giusto! 
Ma chi inquina? 
Il produttore o il consumatore?

Abbiamo già molte volte ribadito che il consumatore è obbligato a comperare ciò che trova ed inoltre non ha una scolarizzazione sufficientemente informata. 
Il produttore, invece ha la scelta delle confezioni del pakagiin ( confezione di un prodotto e, più propriamente, l'insieme delle attività messe in atto per la sua realizzazione.) insomma è avvolgere il prodotto in modo ecologico oppure in modo inquinante e quali rifiuti si producono.
Certo alcuni prodotti non possono essere conservati in involucri non inquinati per via della lor conservazione nel tempo(...) , bene, allora la tassa sui rifiuti dovrebbe venir pagata all'origine dal produttore e chi comprerà avrà alla fonte il controllo dell'inquinamento tracciamento della filiera completo non parziale. 
Non è una cosa difficile da fare! . 


La cambusa
Non  abbiamo dubbi che questa ormai vecchia interpretazione sul responsabilizzare la produzione e non solo il consumatore, avrebbe risolto questo problema da tempo, anche perché il produttore s'ingenererebbe nel trovare materiali non inquinati ma altrettanto validi per conservare e vendere la propria merce.
Che bello, è una cosa così elementare che quando se ne discute con la gente questi ti guardano come se uno fosse un marziano, e poi la televisione non ce lo ha mai detto!

IL dubbio è chi è rincoglionito , la società  o chi pensa a questa soluzione di marketing, e che da tempo e gli viene sempre chiusa la bocca.

Elementare, estremamente elementare, ma nascosta dal silenzio, e non diamo colpa alla mafia riguardo lo smaltimento dei rifiuti. la mafia da sempre si è adattata alla politica e si adatterebbe anche a muove forme. 

 Poi parliamo di Mafia ma questa cosa è?  E' asservirsi, collaborare con l'inquinamento con la tratta dei rifiuti..

Avete mai visto nelle passerelle dei grandi Cheff, nuovi dei dello schermo, opinions leader di massa, qualcuno assumersi la responsabilità di scoperchiare questo pentolone d'interessi dei rifiuti? 
IL cuoco, lo Cheff ha nei suoi compiti l'acquisto di ciò che cucina, la qualità, il costo, la responsabilità.Tra questi risalta è presente anche la confezione, poiché acquista anche quella! 

Non siamo su una nave dove la cambusa viene organizzata non dal cuoco, il problema è così ampio che riguarda la volontà e anche l'indirizzo degli approvvigionamenti il che diventa anche strategico. 

Ma come in un silenzioso accordo del, chi se ne frega, guidato dal breviario dei ristoranti stellati Michelin, in un girone orbitale nero cerchio su cui rotolano ,  anche pur ottimi pneumatici  riecheggia il silenzio sulla questione rifiuti, da lungo tempo proposta e inascoltata.
Cipriani NY
Solo un pazzo, èi promuovere l'uso di materie ecocompatibili, come lil sogno della lavorazione delle alghe della laguna di Venezia o rimanenti di scarto del Mais o altro. Persona indesiderabile da allontanare con tecniche magistrali ben confezionate e adatte all'emarginazione di certe idee socialmente pericolose,  con l'uso di elementi burocratici che richiamano quello che dicevamo prima "La legge la si interpreta per gli amici e la si supplica ai nemici" magari indicando motivazioni di carattere economico o interesse superiore o addirittura strategico!. Tanto è grande la faccenda!:

La follia è umana ma da quale parte stia è veramente incerto.

Ma...ritorniamo al mitico cuoco, morte che si tinge di giallo,  la morte dello Chef italiano del ristorante Cipriani di NY. 
Spiace sempre per la morte di una persona ,  le nostre più sentite condoglianze,  ma almeno Lui che si rifaceva al Cipriani di Venezia avrebbe dovuto in vita avere la sensibilità influire nel  guardare al paKagin di prodotto e magari pesare che l'uso di confezioni ecologiche, magari le stesse suggerite dalle alghe di Venezia da dove ha origine Cipriani, non assurgesse al ruolo di grande Chef, dimenticando una parte, la più rilevate parte dell'eccellenza  prodotto che cucinava, quello parte così fragile e sensibile riguardante i rifiuti, (o forse ci ha pensato?).
Ma... a ben guardare forse anche il buon Chef Zamperoni è una delle tante vittime della avidità,   poiché ne il menu,, ovviamente inaccessibile ai molti,  ne il conto, se pur "salato"  del Cipriani, hanno lontanamente un aspetto di quel gusto ecologico così tanto venduto in  questi momenti di sensibilità sociale ambientale. .
il conto.















p.s.
Tanto per...la questione strategia è una balla, ben lo sanno quei  soldati che hanno mangiato i bisonti surgelati che arrivavano dalla America e,  non  facciamo entrare nella questione anche i bisonti per favore!













Le opinioni e le opinioni espresse nella colonna non riflettono necessariamente quelle de "il caffe"  ne della sua proprietà e amministrazione.
-mm-

mercoledì 7 agosto 2019

La malattia di Lyme


Zecche

La malattia di Lyme     https://it.wikipedia.org/wiki/Malattia_di_Lyme     ( Il New York Times l'ha definita "la malattia infettiva che si diffonde più rapidamente nel mondo dopo l'AIDS" )     si sta diffondendo a ovest, a sud e a nord. Il cambiamento climatico ha accusato della sua ascesa verso nord, ma gli esperti sostengono che i cambiamenti nell'ecologia potrebbero spiegare l'espansione nei climi meridionali più caldi. Una perdita di biodiversità sta favorendo i roditori che forniscono ospiti stabili per le zecche portatrici di malattie.
Come una tragedia greca, questa guerra lunga decenni si trasforma in testardaggine e arroganza - da parte di coloro che respingono la sofferenza dei pazienti che non si riprendono completamente, e quelli che si ritengono più "letterati di Lyme" rispetto ai medici altrettanto competenti che non sono d'accordo con loro. 
un articolo 
L'umiltà da entrambe le parti potrebbe consentire alcuni progressi. E ulteriori ricerche potrebbero non solo chiarire i misteri e le divergenze, ma aggiungerebbero la nostra comprensione della malattia infettiva in generale in un momento in cui il potere degli antibiotici non è più scontato e le infezioni stanno diventando una crescente minaccia globale.
Le persone si aspettano che la scienza moderna sia in grado di rilevare e curare le infezioni batteriche, almeno - eppure per Lyme, una malattia batterica trasmessa dalle zecche, i test sono sorprendentemente inaccurati e il trattamento antibiotico non toglie sempre il sintomi spesso debilitanti come dolori articolari, affaticamento, nebbia cerebrale e mal di testa.
Esistono prove documentate che i sintomi persistono in alcune persone. Nella scienza tradizionale, questa è nota come sindrome di Lyme post-trattamento e i ricercatori non sono sicuri del perché accada. È possibile che alcuni dei batteri siano in grado di nascondersi nel corpo o che l'infezione inneschi il sistema immunitario in uno stato di infiammazione a lungo termine.
Presumendo che l'infezione continui a volte trattano le persone con antibiotici per mesi o anni, anche se i pazienti non ricordano la puntura di zecca e non ricevono mai un test positivo per Lyme. Ciò può dare ai pazienti un senso di certezza e il supporto che può derivare da una diagnosi. Ma a un prezzo elevato; questi trattamenti sono spesso pagati di tasca propria e l'uso di antibiotici a lungo termine può avere ampie ripercussioni sulla salute


.Pezzi informativi che avvertono le persone del rischio

.Malattia di Lyme: cause, sintomi e cure 

pezzi informativi  del rischio 

"Lyme Wars" documentate in un pezzo del New Yorker del 2013  

Aumentano le malattie di Lyme e di altre malattie sospese 


Questa colonna non riflette necessariamente l'opinione   di Il Caffe e della proprietà.
mm

domenica 4 agosto 2019

causa a Influencer su Rock Star Instagram

Philipp Plein in passerella alla sua sfilata durante la settimana
della moda maschile di Milano il 15 giugno.
 Fotografo: Pietro D'Aprano / Getty Images
Ferrari fa causa a Influencer Rock  Star  per un post su     Instagram.

Uno studio legale che rappresenta la società italiana ha  inviato una lettera chiedendo alla  Rock Star di scattare foto entro 48 ore, definendole "di cattivo gusto" e incompatibili con la sua immagine.  
La Rock Star per inciso, vanta oltre otto volte meno seguaci su Instagram, dove presenta immagini di auto luccicanti , primi piani in un giardino o sneaker scintillante in vista.

L'imbarazzante coesistenza di marchi le cui clientela si sovrappongono, ma dove una parte inizia a ripensare all'essere associata all'immagine risqué dell'altra.è simile al dilemma affrontato dallo champagne Cristal, che un decennio fa ha cercato di liberarsi dall'affiliazione con lo street style delle star  e dall'etichetta di moda Burberry-
"I confini tra ciò che è privato e ciò che è pubblico e ciò che è commerciale sono sempre più confusi", Questo è un problema che acquisirà importanza nei prossimi anni quando le aziende cercheranno di determinare in che modo gli influenzatori si associano ai marchi"..
Viene utilizzato Instagram come un potente strumento di marketing, mescolando il marchio, e le avventure personali sulla piattaforma fotografica.
E questo mentre professa il suo amore per la Ferrari, il marchio non è la sua unica cotta automobilistica. Il suo vialetto delle foto di Instagram, si presentano interni ed esterni anche di berlina 

mercoledì 24 luglio 2019

La saggezza convenzionale e AutoMate,

La saggezza convenzionale e AutoMate,


La saggezza convenzionale era che le imprese delle nazioni con bassi salari e gruppi di lavoro in crescita avrebbero avuto un incentivo minore a investire in robot e sistemi informatici abilitati all'intelligenza artificiale. 
Non più. Due terzi dei posti di lavoro nei paesi in via di sviluppo sono a rischio a causa delle nuove tecnologie, secondo un rapporto della Banca mondiale del 2016. E almeno nel Sud-est asiatico, le donne pagheranno peggio degli uomini, perdendo più posti di lavoro esistenti e atterrando meno quelli più qualificati che emergono.

"Se i robot non hanno ancora raggiunto il tuo ufficio, aspetta.  è dimostrato che come AutoMate, come lo chiamano, è in grado di superare i profitti di un'azienda e riduce del 20% -40% le ore di lavoro manuale necessarie nei ruoli in tutti i settori e offre un vantaggio competitivo che si traduce in un aumento delle entrate del 5% -10%.
Immagina un robot sul tuo computer di lavoro che tenga traccia di ogni clic e battitura, aiutando a determinare quali delle tue attività potrebbero essere gestite da uno dei suoi fratelli robot. 
Chiamalo automazione automazione. È l'ingresso. nell'automazione dei processi robotici, che sta diffondendo.".
 "Robot" dalla fabbrica al cubicolo dell'ufficio, poiché le tecnologie avanzate rendono più semplice ed economicamente fattibile il software per eseguire attività cognitive ora svolte dagli esseri umani e potrebbe anche aiutare le aziende a rimanere competitive e persino a conquistare una quota di mercato maggiore.

Analisti indicano che solo il 20% del lavoro mondiale è industriale, manuale - l'altro 80% è destinato alla prossima ondata di automazione, che dovrebbe accelerare i processi di servizio .

Tuttavia si esorta le persone a non temere. "L'automazione ha sempre creato più posti di lavoro di quanti ne abbia distrutti"...

Vero? o non vero? 
Se guardiamo la politica non vediamo analisi ponderate, ne posizioni evolutive di proiezione, eppure si potrebbe ameno immaginare.

In Italia simo in ritardo nel passaggio tra la generazione Y e Z  alcune riflessioni .fanno presumerne ad allocare risorse economiche di sopravvivenza al limite emozionale individuale potrebbe evitare molti problemi futuri. 
Eventuali travasi da un settore ad altro sono uno delle  più stressanti incognite,  quello della musica che vedrà la concorrenza economica dei giochi, sempre più formanti ed educativi coinvolgenti nella logica dell'apprendere motivazionare divertendosi. 
La situazione è sempre più in una accelerazione, la stessa cognizione del tempo spazio sta mettendo a disagio culture fondate su poteri secolari 

Forse sarebbe ora di domandarci non cosa ci aspettiamo dai giovani, ma cosa la generazione Z si aspetta dall'attuale sistema oltre alla saggezza convenzionale.


  Le opinioni e le opinioni espresse nella colonna non riflettono necessariamente quelle de il Caffe.ne della sua amministrazione e proprietà.



-mm- 

lunedì 1 luglio 2019

CAZZO!

storie di mare.

Il "Cazzo" in una barzelletta.


A scuola i prof.: :
-Signorina Nomier, quale è l'infinito di cazzo?-
 Nel mormorio della classe, nella emozionalità della ragazza predisposta, la Nomier risponde:
- Ma prof. come faccio  a prendere in considerazione, cazzo,  non è un verbo è un nome, un sostantivo maschile.-
il prof guarda distratto  l'infinito fuori dalla finestra e risponde:
- Se avesse lascato  il cazzo , avrebbe saputo coniugarmi all'infinito cazzando il cavo del sapere. L'infinito del presente di  "Io cazzo" e cazzare-. 









Coniugare l'infinito in una poesia.
Oltre la vela vela di nicchia del cazzare, sono ormai settimane che il Corriere   stressa con l'infinito del Leopardi.  

Nulla da eccepire, anzi il Giacomo  ha sempre intrigato;  ma negli antitesi, nella logica che  il nero è il negativo del bianco e viceversa, ricordo obsoleto nell'era digitale, è giusto e  appare  che si possa passare guardare oltre l'ermo colle, sinché il serio debba trovare nel faceto la sua antitesi;  specie ora che  intoccabili professori, o illustri come il Vecchioni, o altri  ne hanno colorato   l'elemento, tanto Infinito, da tradurlo tantissime lingue e ora viene " regalato"  dal De Gregori in dialetto Romano, (non abbiamo trovato il Turco ed altre,  che forse non abbiano anche loro bisogno di comprendere l'infinito?) ..., e lasciando il" tra il serio e il faceto" , lo sguardo nel 
humour non può dare più senso alla vita?
serio

" Tiriamo questo calcio al pallone" con  La Stampa, del 28 ottobre 2018   "Non sarebbe cambiato nulla restare ancora in panchina – dice il tecnico bianconero tra il serio e il faceto -: mancavano pochi secondi, o si vinceva 2-1 o si pareggiava 2-2”.

Finché l'infinito non diventi un finito.


l'infinito






Il barbaro romano.. 










Le opinioni e le opinioni espresse nella colonna non riflettono necessariamente quelle de il caffe ne quelle del suo proprietario.

sabato 22 giugno 2019

Buona appetito con una pizza all'"aglio" e risotto... ovviamente al persico

Agoni secchi

Turismo (scherzoso)









Buon appetito con una pizza all'"aglio" e risotto... ovviamente al persico!



Mentre è stagione del agone (n.d.r da non confondersi con Agone), su quel ramo del lago di Como, George Clooney, intimo sogno erotico delle signore avanzate in età , mito del caffè Nespresso, per l'occasione scontato del 10% (pubblicità,) sotto un piovoso clima,  "Di luogo posto all’uggia e quindi ombroso, umido" (Manzoni),  in quel del Lario cavalca il centro della amorosa  "velina" proiezione  mediatica conquistata...

 Nella empatica attenzione; George ospita nella sua dimora il  44º presidente degli Stati Uniti d'America Obama a cui alcuni biologi hanno dedicato, la specie di pesci Tosanoides obama  in seguito alle sue politiche di conservazione... e tutela ambientale...,   
“Le parole se le porta via il vento”.
Il Tosanoides obama  assomiglia nel colore al  persico del Lario, (da non confondere come Persico nel senso del Golfo),  ma il persico del Lario è ormai in via di estinzione, causa il non  rispetto di misure minime per i pesci pescati da troppo tempo in fraudolente consapevolezza American Style romana " La bella vita ".

Il cuoco consiglia:
Stefania Pezzopane
amica comune di Georg e Obama
  
 indagata con l'accusa di
 finanziamento illecito
Buona appetito, con una pizza all'"aglio"  e poi risotto al persico al Golf,  con ovviamente il persico del Lario speriamo non sotto misura, e così da poter dimenticare l'attuale più grande scandalo americano la vicenda del ruolo suo e della sua squadra nel cosiddetto caso "spygate".

Non manchi di godere della specialità locale del "pezzo di pane"  a ricordare la storia della Filanda, fotografia glamour  locale/nazionale storica. 







Le opinioni e le opinioni espresse dal relatore e dai contributori in questa colonna non riflettono necessariamente quelle del Il Caffè.

-MM-