,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

lunedì 28 febbraio 2011

Tetti in Eternit

Bonificate le case con i tetti in eternit

Resta aperta la questione di un cumulo di amianto
20/02/2011

brescia: sfratto in corso tra botte e minaccePiù volte segnalato all'Arpa e all'Asl, oggetto di denunce già alla passata Amministrazione comunale di Roccafranca, si è finalmente chiusa la vicenda dell'amianto sulle coperture delle costruzioni comunali di via Villanuova nella frazione di Ludriano.
Si tratta delle rimesse e dei garage posti di fronte alle abitazioni comunali, la cui copertura era interamente in eternit. Non solo, tali coperture erano pericolosamente vicine agli ambienti frequentati spesso dagli inquilini, che al piano superiore dell'edificio usano stendere i panni.
IL PERMANERE di questa situazione scatenò le polemiche degli occupanti pochi anni fa, quando la precedente Giunta dispose lavori di adeguamento che anziché migliorare la situazione finirono per peggiorarla. «Gli operai, come è stato regolarmente denunciato all'Asl e all'Arpa - spiega Mario Carrassi, uno degli inquilini - finirono anzitutto per toccare le coperture in eternit, onde favorire la sistemazione di una trave. Inoltre, utilizzarono il flessibile con lo stesso eternit, causando lo sprigionamento di polveri pericolosissime».
Finalmente l'Amministrazione comunale ci ha messo una pezza, concludendo nei giorni scorsi i lavori per la messa a norma dell'edificio, sostituendo interamente la copertura in amianto con materiale sintetico e anche con la posa di una caldana isolante, che eviterà infiltrazioni di qualsiasi genere.
L'opera, per circa 15 mila euro, chiude un capitolo davvero increscioso della comunità. «E' assurdo - ha commentato Carrassi - che proprio le case comunali fossero causa di una situazione tanto pericolosa, quando ormai sull'amianto molte costruzioni pubbliche con finalità non abitative sono state bonificate».
Resta ancora aperta, invece, la questione del cumulo di amianto presente nel centro storico di Ludriano: oltre a non essere stata effettuata alcune bonifica, su quel sito alcuni privati hanno provveduto ad accumulare quintali di altri rifiuti. Nei giorni scorsi l'Amministrazione ha effettuato un sopralluogo anche qui, onde valutare l'imposizione ai privati proprietari della superficie di un intervento di bonifica. M.M.