,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

venerdì 31 ottobre 2014

Italia: devono cadere le accuse contro attivisti gay e lesbiche

Protesta con un bacio Non è un crimine
(Milano) - Procura della Repubblica di Perugia dovrebbe scendere immediatamente le accuse contro sei attivisti per i diritti degli omosessuali accusati di disturbo della quiete pubblica, perché si baciavano durante una manifestazione a marzo 2014, Human Rights Watch ha detto oggi. L'ufficio del pubblico ministero ha notificato i sei delle accuse il 7 ottobre. "Le accuse sarebbero ridicole se non riflettono esattamente il sentimento anti-gay gli attivisti stanno combattendo contro", ha detto Judith Sunderland , ricercatrice senior per l'Europa occidentale di Human Rights Guarda. "Il pubblico ministero dovrebbe ritirare queste accuse immediatamente." La polizia ha condotto un controllo d'identità sui tre uomini e tre donne dopo aver tenuto una spontanea, la protesta non coordinato contro un gruppo anti-gay-matrimonio che si fa chiamare il Sentinelle in Piedi , In piedi o Sentinelle , il 29 marzo a Perugia, capoluogo della regione Umbria, nel centro Italia . Due degli attivisti sono membri di Omphalos, mentre quattro appartengono alla Bella Queer, sia a livello locale lesbiche gay bisessuali e transgender ( LGBT ) gruppi per i diritti. Tutti e sei sono accusati di disturbo della quiete pubblica, mentre quattro sono anche accusati di tenere una manifestazione illegale. Il pubblico ministero ha agito sulla base di un rapporto della polizia successiva che ha accusato due degli uomini di impegnarsi in "un lungo e appassionato bacio sulla bocca ... di fronte a molte famiglie con bambini e giovani molti dei quali sono minorenni, lasciando passanti disgustato da tale manifestazione. "Il rapporto, descritto a Human Rights Watch da uno degli imputati, comprende anche una descrizione degli abiti dei manifestanti (colorato camicie, un boa di piume) e afferma che uno degli attivisti ha fatto rumore con un piccolo tamburello.La Sentinelle silenziose cominciarono le manifestazioni nelle città italiane nel 2013 per esprimere l'opposizione al matrimonio tra persone dello stesso sesso e gli sforzi per estendere le protezioni di polarizzazione del crimine a quelli mirati sulla base dell'orientamento sessuale o dell'identità di genere.I membri stanno silenziosamente in piazze, possesso di libri o pregare. Il 5 ottobre, il Sentinelle tenuto veglie di preghiera in numerose città in tutta Italia. Ci sono stati tafferugli tra Sentinelle e contro-manifestanti a Trento, Torino, Napoli e Bologna. A Venezia, i Carabinieri, la forza militare di polizia in Italia, ha registrato le identità di due uomini che si baciavano l'un l'altro nella piazza, minacciando di caricarle alla detenzione di una manifestazione illegale. L'ufficio del pubblico ministero di Bergamo ha giustamente deciso di respingere accuse mosse da parte della polizia nei confronti di un uomo che aveva svolto la sua protesta silenziosa contro il Sentinelle a Bergamo il 5 ottobre Rimase in silenzio vicino vestito con una finta uniforme nazista tratto dal film "The Blues Brothers", che ha caratterizzato i "nazisti dell'Illinois." Un segno a i suoi piedi leggono "I nazisti dell'Illinois si distinguono con il Sentinelle." La polizia aveva comunicato l'ufficio del pubblico ministero, con un rapporto che suggerisce egli era colpevole di essere un apologeta del fascismo. Organizzato, non violenta protesta pubblica è un segno distintivo di una società democratica. I diritti fondamentali alla libertà di espressione, associazione e riunione pacifica sono ben garantiti dal diritto internazionale ed europeo.Legislazione sui diritti umani stabilisce una soglia elevata per il blocco o punire manifestazioni pubbliche; non autorizzate, fastidiosi, o offensivi proteste pacifiche possono essere perfettamente legittimo. Il relatore speciale delle Nazioni Unite per il diritto alla libertà di riunione pacifica e di associazione, Maina Kiai, ha raccomandato a tutti i paesi che le assemblee spontanee dovrebbe essere consentita dalla legge. "gli uomini gay e donne lesbiche si baciano in pubblico non è un crimine", Sunderland ha detto. "Le azioni degli attivisti sono chiaramente protetti dal loro diritto alla protesta pacifica." Le proteste e contro-proteste giungono in un momento in cui il dibattito in Italia sul matrimonio tra persone dello stesso sesso e le unioni civili si è riscaldata. Diverse città, tra cui Grosseto, Bologna e Napoli, hanno iniziato a registrare i matrimoni omosessuali contratti all'estero. Il 7 ottobre, il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha emanato una circolare a tutti i prefetti - rappresentanti del Ministero dell'Interno nelle province italiane - ordinandoli imporre alle autorità locali di revocare tali misure e, nel caso di inerzia delle autorità locali, di utilizzare la loro il potere di annullare d'ufficio tali misure. Dopo tale data, Milano e Roma hanno iniziato la registrazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso a dispetto della circolare. Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha detto che il suo governo sta preparando un progetto di legge per creare unioni civili per le coppie dello stesso sesso, mentre un disegno di legge per le unioni civili redatto da un membro del Parlamento dal Partito Democratico di Renzi è già stata presentata alla Commissione Giustizia del Senato per l'esame. Flavio Romani, presidente di Arcigay , ha spiegato che i gruppi LGBT in Italia aspirano alla piena uguaglianza del matrimonio, ma che le unioni civili come previsto nel progetto attuale legislazione dovrebbe fornire praticamente gli stessi diritti e doveri del matrimonio secondo la legge italiana. "Non lo faremo stappare lo champagne ", ha detto Human Rights Watch. "Ma un grande passo in avanti è meglio di niente. Ma deve essere un grande passo avanti. " Riconoscendo il matrimonio tra persone dello stesso sesso è una misura di rispetto per i diritti fondamentali di uguaglianza e di non discriminazione, Human Rights Watch ha detto. Il matrimonio omosessuale è legale in diciassette paesi di tutto il mondo, di cui nove in seno all'Unione europea, nonché la Norvegia e l'Islanda, che non sono membri dell'Unione Europea, e in alcune parti del Messico e degli Stati Uniti.Tredici paesi dell'UE riconoscono una qualche forma di unioni civili per le coppie dello stesso sesso, a livello nazionale o in alcune regioni del paese. Questo include alcuni paesi, come la Spagna, i Paesi Bassi, e Regno Unito, che riconoscono anche il matrimonio tra persone dello stesso sesso.