,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

martedì 24 luglio 2012

Ricordino i signori della casta: chi semina vento raccoglie tempesta!


Ci sono giorni che ci si sveglia alla mattina con quell’angoscia che risale al momento che hai perso il lavoro. Che ricorda nel trascorrere dei giorni, quando hai finito i pochi risparmi sudati e non hai più i soldi per mangiare.
L’angoscia il terrore provato.
 Per tanti sarà difficile comprendere,  ma è l'angoscia che ti riempie di terrore, di ansia, che ti fa sudare. Quando senza un soldo,  incapace di connettere, di comprendere, interrogandoti, perché proprio tu, con la tua elevata preparazione internazionale, con la capacità e conoscenza informatica rilevante e aggiornata, con il tuo attaccamento al lavoro perché?. 
Non capisci,  ma puoi intuire.  Non sei della casta, ne quella legata ai media tradizionali che cercano di ostacolare il progresso con a capo gli interessi del Padrone Berlusconi,  ne di quella casta trasversale che corre dal Vaticano agli affari da sempre negata ma presente e condizionate.
Caste che gestiscono  l’ignoranza della gente,  Caste capaci di spendere i nostri soldi sulla “Fattibilità nella comparazione dei loro stipendi”, per poi sancire l’impossibilità di comparazione e analisi.  Questo, mentre il mondo intelligente, normalmente intelligente,   riesce anche a comparare la circonferenza della terra ai poli e quella dell’equatore!  Ma la cosa più evidente e sconcertante, è che hanno  comparato le monete entrate a far parte dell’euro, facendoci pagare cara la comparazione ( è bene non dimenticare che abbiamo perso il 50% del valore dei nostri risparmi e altri invece, vedi parcelle medici e, avvocati, ecc. hanno guadagnato il 50% insieme al costi degli affitti e spese! ), mentre non riescono a compare il loro guadagno con gli altri stipendi e costi in Europa!  
Inutile anche le comparazioni si possono fare solo per il popolo per i cittadini e a loro svantaggio! 
Ma che schifo, che indecenza, quale mancanza di etica politica, quale avidità!

Incredibile l’oscurantismo Italiano,  che parte da quell’opportunista del Capo dello Stato, che si arroga il diritto di dire  che,  dopo il doppio gioco fatto alla fine della seconda guerra mondiale con i fascisti,  ora lui ha il diritto di fare il doppio gioco co la mafia!  Per non pensare al mantenimento di carrozzoni costosissimi, tipo l’ACI e tantissimi altri, con stipendi favolosi dei raccomandati e spreco dei nostri soldi. Spreco che possiamo intravedere nel lussuoso stile di vita e bellissime case, auto e donne,  di questa classe di potere.
Ora  i nostri  “DEI sublimi” del Parlamento e Senato stanno pensando a una nuova legge per andare a votare, si dice a novembre, una legge per loro e non per i cittadini!
 Anche il Monti e professori  vari hanno preso la loro fetta . A chi tocca ora?
Impossibile andare a votare con questa classe politica corrotta, e che per essere classe dirigente deve essere corrotta.  
Prima si faccia pulizia e poi andremo a votare.