,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

martedì 2 settembre 2014

1000 e non più mille! Evviva!!!!

1000 e non più mille!
Che si respiri l’oscurantismo medioevale è l’attualità supportata dalla solita componete di una sottile paura. Paura erogata anche da empatici collegamenti  del “Mille e non più mille"  che aveva detto Gesù secondo la tradizione nei Vangeli apocrifi.  
Si avvicinava la fine del mondo con il Giudizio universale. Così era scritto nell'Apocalisse. 
Nel dico ma non dico struttura empatica,  facendoci intuire che  è del voler gettar via ciò che copre, togliere il velo da quanto regge il sistema (corruzione, raccomandazioni, non trasparenza, mafia, ecc) ,  sperando e facendoci aspettare per 1000 giorni la scoperta, la  rivelazione, che alla fine si inserirà nella tradizione delle cose dette e superate da altri rumori dedicati alla attualità del momento, forse anche una bella partita di calcio potrebbe esser al caso. ( ma questa non è stata la tecnica dei recedenti Governi?):
 Di questo giovanissimo Governo “Renzino” dovremmo aver fiducia?  Qualche dubbio elementare, ma purtroppo negato, il che fa apparire agli occhi del mondo il popolo Italiano un po’ distratto (per non dire oltre) .
Prendiamo il fatto dei tanto esaltati 80 euro;  questi  Potenti Gerarchi, ci prendono soldi da una parte e ce li ritornano dall’altra.  Sveglia!, nulla è cambiato da prima sia riguardo la trasparenza che riguardo le questione tasse. Il peso e la distribuzione fiscale sono le stesse. Eppure ritornandoci quanto ci ha tolto applaude nei consensi. Funzionando così bene l’inganno dovrebbero allargare questa strategia, trattenendoci con il compromesso dei sindacati tutto quanto, per poi ritornarcelo secondo il merito e la disponibilità e discrezionalità del Governo.  Questa è pura schiavitù altro che democrazia!. Ma che volete farci anche l’inno di Mameli dice anche  “che schiava di Roma Iddio la creò! 
Questa mentalità è semplice logica Colonialista,  già nel passato applicata, parliamo del periodo colonialista europeo, che oltre fallire ci ha lasciato ferite e risentimenti ancora vivi! Ma è tanto comoda, immagiate di avere vuoi il potere disporre dei soldi e della vita dei propri cittadini ( meglio definirli sudditi), e fare quanto meglio vi pare! Bela la vita dei Potenti al Potere!
Se speriamo, come vorrebbe una certa parte del Potere ci addormentiamo e non ci sveglieremo più. Se lottiamo, veniamo indicati quali terroristi. Se brontoliamo, siamo dei pessimisti anti sistema e la colpa di tutto e solo nostra il fslllimento dell'Itallia. Se critiamo, siamo dei didtruttori dei rompi! Insomma l’apparato mediatico (sempre da noi ampiamente finanziato con le nostre tasse) è pronto a zittirci o ignorarci basandosi sul calcolo del rumore che  possiamo fare.
Cosa ci resta? Il dire che non tutti gli Italiano sono incapaci d’intendere e di volere, ma il popolo deve accettare e basta. Speriamo che almeno non ci diano la scomunica! Meglio un buon fiasco de vin!
Tucidide