,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

giovedì 3 ottobre 2013

VEGOGNA! VERGOGNA?

Anche il Papa fa la sua sceneggiata, VERGOGNA grida... solo ora! E eppure come in tutte le guerre costruite, la gente subisce e soffre  mentre coloro che imperano, inclusa le loro" santità" non soffrono ma stanno in lussuosi abiti a godersela.
Tragedia immane è la tragedia di dover avere alla giuda della società un'accozzaglia di opportunisti che  in analogia si possono comparare ai miserabili trafficanti di quegli esseri in cerca della sofferenza europea.
Neppure questo serve a far pensare che le nostre sofferenze siano meno del peggio che ci può avvenire, e questo coloro che seggono sui troni del potere sia spirituale che materiale ben lo sanno  poiché ci guidano da 2013 anni DC e la loro memoria è buona!
La  guerra è scoppiata da tempo, le urla di dolore della gente si sono già levate da tempo ma poiché sono urla dei poveri non si sono sentite, anzi meglio non le hanno fatte sentire. Ma ora coloro che ne hanno formato lo sviluppo di questa vergognosissima situazione gridano "vergogna e orrore" e siamo obbligati a sentirli... vale più l'urlo  di sofferenza di chi soffre a di chi gli fa il verso? ! Non comprendiamo perché solo ora questi potenti si indignano...e ben conoscendoli non  fanno niente per niente e pertanto chiesa cosa  stanno pensando di combinare...
Il massimo dell'orrore sarà quando il Vaticano, unico Stato con la bilancia in attivo, gridando che si spoglia dei propri beni passerà da una bilancia economica attiva ad una passiva, allora potremo capire che i paesi pieni di debiti non hanno sfruttato l'occasione per stare bene .. ma lo hanno fatto per far star bene i poveri...
L'importante è mantenere il potere poi.....!
Auguri, Eccellenza Santissima domai davanti a San Francesco si spogli dei  beni e sposti la sua bilancia in passivo affiche tutto finalmente si possa capire...in quel simbolico segno del Giotto, il cerchio perfetto...
Che il debito venga a te come il credito venga sempre a te! Tanto è solo  carta...ma anche tu un giorno ti sveglierei con l'incubo di non aver un soldo in tasca per far giungere il prossimo giorno senza una vera speranza.
 
 
 
Nei cerchi i due volti nascosti nel giudizio universale di Giotto...