,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

giovedì 20 ottobre 2011

Belén Rodríguez esclusive nella indignazione generale. Dal Bunga Bunga al Bongo Bunga!


Vignetta Bunga Bongo
vignetta antifascista masturbazione autarchica
Una esagerata parte di arrapati Italiani Bongo Bunga e altri, è distratta e impegnatissima nel cercare il video della Belén Rodríguez, mentre si diverte,  nella speranza di una “autarchica” masturbazione. Proponiamo una vignetta Antifascista DOC, tanto per ribadire che nulla è in effetti cambiato da allora.

Intanto “tra una sega e l'altra” il mondo si evolve, e mentre Hu Jintao, capo del Partito Comunista Cinese (PCC),apre al Socialismo quale elemento culturale, il 19 ottobre (Xinhua) ha espresso la speranza che tutti i partiti e persone influenti contribuiscano maggiormente allo sviluppo culturale del Paese e la costruzione di soft power
Chiedendo inoltre di seguire il trend di sviluppo della cultura socialista avanzata e di ispirare i propri membri ad approfondire la loro ricerca sulla riforma culturale, di sviluppo e di offrire ulteriori suggerimenti al riguardo.

Il Governo Italiano resta in attesa, mentre dovrebbe fare un chiaro discorso programmatico per una ristrutturazione sostanziale , per portare la gente d' Italia a partecipare al destino del paese.
Come? Attraverso la formazione di un Governo allargato, ossia coinvolgere più attivamente gli esperti in tutti i campi. Proponedo che tra i suoi membri non ci saranno più persone che hanno una scarsa confidenza e dimestichezza nell’utilizzo delle nuove tecnologie ed in particolare, che non sanno utilizzare in misura completa le possibilità di Internet e tecnologie Digital. Un Governo formato da persone capaci di una politica e analisi reale non di un politica fossilizzata attraverso raccomandazioni o le solite referenze ecclesiastiche.
Le incognite per il futuro della nazione non riguardano solo il controllo delle masse o il mantenimento del potere, ma la distribuzione delle nuove tecnologie che deve essere trasparente al fine di tutelare gli interessi stessi dei cittadini. Questo comporta per il potere Italiano superare la logica che” tanto meglio arrivare ultimi così gli altri sgobbano”, facendo pagare il conto sempre alla gente,tanto poi c'è sempre una madonna che si rompe per poter cavalcare guidare l'ira dei Bongo Bunga.
Ci meravigliamo e ci domandiamo come mai non si stanno accorgendo dell’isolamento del potere di sempre e di quanto questo divario si stia allargando e strutturando con la società stessa . Il potere politico sta proseguendo imperterrito in questa situazione anche se questo viene recepito dalle persone comuni quale volontà di mantenere privilegi, e dalla sicurezza che il potere ha con una diretta gestione dei media, certi che riusciranno a piegare il pensiero e la volontà della gente.
Quello che appare evidente è che se ne fregano del popolo, perché dopo la disintegrazione dell’URSS , per l'occidente , abituato a trarre alimento dal “flusso vivificante” delle commesse militari, la loro riduzione è diventata una sgradita sorpresa. Di qui le “bolle ipotecarie”, la crisi finanziaria e l’esportazione della “primavera araba” nelle strade anche di Roma.
Ora molti politici, di nuovo, stanno ricercando il nemico esterno, il quale, secondo la loro logica (Vedi anche Maroni e Lega e invocazione del terrorismo) , salverà l’economia , con l'industria assicurando commesse allo stesso complesso militare industriale al quale affideranno la nostra rinascita e alcuni interessi personali degli stessi politici.
Alla luce di queste verità internazionali inopinabili, sembra pertanto disumano, perverso, cattivo, infierire su dei ragazzi sulle loro famiglie con interrogatori e su dei lavoratori che vorrebbero solo manifestare per una qualità di vita normale, notiamo come lo Stato Vaticano non abbia speso una parola di comprensione per quei ragazzi e famiglie coinvolte loro malgrado.
Ricordando l'opposizione al tempo del Fascio!
Il Vaticano che sempre propenso alla bontà ripete la strategia che ha portato nel contesto locale il Fascismo vincente. Anche per questo punto riproponiamo una vignetta DOC antifascista.
Purtroppo gli interessi economico politici ripropongono per chi si oppone, per la gente. il popolo, i cittadini, i lavoratori, vessazioni carcere e maltrattamenti, per i lavoratori,  ampi sacrifici pertanto la disoccupazione serve a piegarli, al fine di attuare una concorrenza solo sul costo del lavoro e l'ovvio mantenimento di privilegi per altri; ci meravigliamo che i sindacati tacciano, eppure dovrebbero avere il polso storico di analoghe situazioni.
La nostra generazione ha sofferto moltissimo e sta ancora soffrendo, per quanto ha fatto il Fascismo e già si prospetta un'altra era di terrore.
Indignarsi è poco!

p.s. ci scusiamo per il titolo accattivante, ma i tempi sono duri.

. .