,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

giovedì 28 luglio 2011

•• —• —•• •• — —• —• •— — ••In attesa della TRASPARENZA: Siamo arrivati quasi ad agosto, per i più fortunati vacanze. Per i soliti la consolazione di dire quanto è bello stare in città… Mentre si scatenano i conflitti interiori da condizionamento post industriale ricordando la chiusura delle fabbriche e le sognate vacanze. Ma di queste, come altre piccole sofferenze legate al consumismo, nessuno ne parla anche perché chi se ne frega! Dall’altra parte dell'Atlantico, i giorni si estendono per cercare di farli durare il più a lungo possibile e arrivare fino al 2/8 agosto 2011, il giorno in cui se tutto va storto, gli Stati Uniti diventeranno insolventi. Un articolo del San Francisco Chronicle datato 20 luglio 2011 riassume l'assurdità in cui viene gettato il paese Americano: Basta cambiare due virgole, nel codice fiscale federale, per aumentare le entrate supplementari in miliardi di dollari pagati da 25 contribuenti, i quali hanno guadagnato 22 miliardi dollari nel 2010, con la ricezione di un abbattimento fiscale. "In Italia il nostro governo sostiene che non abbiamo problemi poiché anche se il debito pubblico è alto, il risparmio dei cittadini lo compensa! “Pensate allora negli USA non avrebbero alcun problema basterebbe avere Berlusconi & Napolitano come Presidenti!” Intanto al ritorno dalle vacanze, dei fortunati, ci aspetteranno i soliti aumenti dei prezzi e le solite “dimenticanze” ormai croniche. Una tra questa la prima, la corruzione. La corruzione, questa avvolge tutto il mondo ma viene negata da coloro stessi che la praticano. Pare impossibile pensare che in un sistema in cui il Presidente del Consiglio è indagato per corruzione, la stessa non venga praticata quasi obbligatoriamente al fine di non essere esclusi. Certo è che se sei negli affari, non puoi prendere la posizione del non corrotto, principalmente perché verresti escluso, poi ti troveresti solo e se sei a conoscenza gli stessi attori delle corruzioni cercheranno di coinvolgerti, sino a farti accettare un compromesso. Poi ogni tanto si sacrifica qualcuno dandolo in pasto ai ben pensanti e tutti diventano casti incorrotti, come nel caso Craxi ma nessuno ne trasferisce l’esperienza nella trasparenza necessaria a debellare il fenomeno. Gli stessi figli ignorano la trasparenza che necessita al caso e proseguono nel rammarico del buon padre sacrificato. La madre di tutte le corruzioni si annida nel potere del l’uomo su l’uomo, del furbo sull’ingenuo, della verità sulla menzogna. Dalle raccomandazioni stesse germoglia e si ramifica sin ad assumere l’aspetto stesso della casta. Pertanto potremmo finirla subito di raccontarci panzane e definire la corruzione come bene di Stato, tanto oltre le solite sceneggiate nessuno farà nulla come al solito. La scarsa Magistratura cercherà di fare quel che potrà davanti a una poltica assente. Non si riesce pertanto a capire(!) il Napolitano quando invita la magistratura a non attaccare la politica! OHPSSSSSSSSSS! La corruzione si sconfigge con la trasparenza, ma nemmeno i piccoli partiti pubblicano ilproprio budget e bilancio, e quando lo fanno lo rivesto allo scopo di renderlo indecifrabile alla gente comune.

•• —• —•• •• — —• —• •— — ••Siamo arrivati quasi ad agosto, per i più fortunati vacanze. Per i soliti la consolazione di dire quanto è bello stare in città… Mentre si scatenano i conflitti interiori da condizionamento post industriale ricordando la chiusura delle fabbriche e le sognate vacanze. Ma di queste, come altre piccole sofferenze legate al consumismo, nessuno ne parla anche perché chi se ne frega!
Dall’altra parte dell'Atlantico, i giorni si estendono per cercare di farli durare il più a lungo possibile e arrivare fino al 2/8 agosto 2011, il giorno in cui se tutto va storto, gli Stati Uniti diventeranno insolventi.
Un articolo del San Francisco Chronicle datato 20 luglio 2011 riassume l'assurdità in cui viene gettato il paese Americano: Basta cambiare due virgole, nel codice fiscale federale, per aumentare le entrate supplementari in miliardi di dollari pagati da 25 contribuenti, i quali hanno guadagnato 22 miliardi dollari nel 2010, con la ricezione di un abbattimento fiscale. "In Italia il nostro governo sostiene che non abbiamo problemi poiché anche se il debito pubblico è alto, il risparmio dei cittadini lo compensa! “Pensate allora negli USA non avrebbero alcun problema basterebbe avere Berlusconi & Napolitano come Presidenti!”

Intanto al ritorno dalle vacanze, dei fortunati, ci aspetteranno i soliti aumenti dei prezzi e le solite “dimenticanze” ormai croniche. Una tra questa la prima, la corruzione.
La corruzione, questa avvolge tutto il mondo ma viene negata da coloro stessi che la praticano. Pare impossibile pensare che in un sistema in cui il Presidente del Consiglio è indagato per corruzione, la stessa non venga praticata quasi obbligatoriamente al fine di non essere esclusi. Certo è che se sei negli affari, non puoi prendere la posizione del non corrotto, principalmente perché verresti escluso, poi ti troveresti solo e se sei a conoscenza gli stessi attori delle corruzioni cercheranno di coinvolgerti, sino a farti accettare un compromesso. Poi ogni tanto si sacrifica qualcuno dandolo in pasto ai ben pensanti e tutti diventano casti incorrotti, come nel caso Craxi ma nessuno ne trasferisce l’esperienza nella trasparenza necessaria a debellare il fenomeno. Gli stessi figli ignorano la trasparenza che necessita al caso e proseguono nel rammarico del buon padre sacrificato.
La madre di tutte le corruzioni si annida nel potere del l’uomo su l’uomo, del furbo sull’ingenuo, della verità sulla menzogna. Dalle raccomandazioni stesse germoglia e si ramifica sin ad assumere l’aspetto stesso della casta. Pertanto potremmo finirla subito di raccontarci panzane e definire la corruzione come bene di Stato, tanto oltre le solite sceneggiate nessuno farà nulla come al solito. La scarsa Magistratura cercherà di fare quel che potrà davanti a una poltica assente. Non si riesce pertanto a capire(!) il Napolitano quando invita la magistratura a non attaccare la politica! OHPSSSSSSSSSS!

La corruzione si sconfigge con la trasparenza, ma nemmeno i piccoli partiti pubblicano ilproprio budget e bilancio, e quando lo fanno lo rivesto allo scopo di renderlo indecifrabile alla gente comune.

. .