,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

lunedì 9 maggio 2011

Milano - un perché non votare la Moratti, speriamo sia l'ultima cena!

IL FATTO: Davanti a Palazzo Marino, In faccia alle finestre del Sindaco la Moratti, sorge la Scala, con il suo museo.
Questo museo è visitato da migliaia di turisti i quali pagano 4/ 5 € a persona per vistare il simbolo della musica e cultura Italiana e Milanese nel Mondo.
Palazzo Marino - Palazzo Marino
Tangenti sui bagarini della Scala?
Davanti alle finestre della Moratti ci sono i bagarini che vendono i biglietti per entrare al Museo della Scala. Con la massima libertà, ma purtroppo è che durante il mezzodì la scala chiude e i questi continuano la vendita dei biglietti. 
Turisti ignari non trovando altro aperto, comprano i biglietti ma una volta entrati nel museo, al primo piano trovano le porte chiuse. 
Sgomenti riscendono le scale cercando di riprendersi i soldi ma i due brutti ceffi sono sbrigativi e alzano anche la voce indicando un cartellino esposto all'ingresso  sul quale appare la scritta della chiusura.  Poi ostentando proprietà e sicurezza della cosa e indicando la vigile Polizia Metropolitana  ben posizionata di fonte ti invitano ad andartene e non rompere.
IL DANNO: L'eco del turista buggerato sarà logico rientrando al suo paese e questo renderà veritiera l'immagine della VERA MILANO.
MAFIA E CORRUZIONE
La Moratti, dubitiamo che possa  essere ceca o non veda, o è corrotta insieme alla Polizia Municipale obbligata a condividere la miseria con i bagarini o la cosa è ben più ampiamente organizzata,  altrimenti come dicono è completamente andata di testa per poter pagare i suoi debiti! Da qui la folle corsa al goiverno del Comune per recuperare i soldi spesi nelle elezioni e farceli ripagare con i dovuti interessi (speriamo non mafiosi).
Nella logica per la quale Lei e i suoi "Bravi" di manzoniana memoria, una volta definiti con orgoglio Ghisa, vigilano pagati da noi, su questa città.
Ci domandiamo se la corruzione è arrivata davanti alle finestre della Signora Moratti cosa sarà l'Expo?
La risposta pare semplice, servirà a ripagare della campagna elettorale, questi soldi devono ben uscire da qualche parte!
Possiamo comprendere quanto sia rilevante il guadagno di una elezione in Comune, guadagno che deve coprire le spese elettorali enormi. 
Spese di pubblicita che tutti i cittadini dovranno pagare con i dovuti interessi e che al banchetto dei fee di agenzia non sono invitati.
Questo davanti una opposizione silente, una magistratura distratta e un pacioccone dolcissimo alla moda tra fru fru e pizzi, un Vescovo invitato anche lui alla grande, ma speriamo "ultima cena"
Zorro



. .