,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

giovedì 14 ottobre 2010

Si è chiusa la seconda giornata di Federconsumatori di Milano, Giornata di convegno dedicato al trasporto Pubblico in Lombardia.

Convegno ben strutturato e ben articolato dal quale sono emersi studi e analisi sia sulla struttura organizzativa che sul sistema economico e strutturale.

In un'ampia analisi sono emerse le deficienze di un sistemo obsoleto, da prima Repubblica, che vede alla Direzione una percentuale di incarichi politici (dal 50% al 60%) assenti di competenze specifiche, la quale oltre a gravare con i propri costi, accresce i costi nella cattiva e interessata gestione delle Ferrovie Nord Milano. La relazione congressuale pur mancando di una quantificazione di questi danni provocati alla comunità, presenta una S.p.A. immobile e strutturata in modo non trasparente e obsoleto.

L’analisi è spaziata dalla struttura organizzativa, a quella economico logistica (con comparazioni a livello internazionale importanti, indicanti la strada Europea in questo settore), toccando la questione gestionale quella amministrativa e giurisprudenziale, con senso Democratico partecipativo.

Merito di questo Team giovane è stato il portare alla attenzione dei cittadini un insieme di situazioni proposte con la capacità di far comprendere e partecipare. La comunicazione generale è trascorsa in modo semplice e comprensibile evitando muri terminologici e strutturati, in poche parole all’altezza di un programma TV. Bravi e capaci.

L’assenza di forze politiche che sappiano cogliere queste istanze, è stata cosa strana poiché in altri paesi Democratici la voce mobilita e trasporti a spostato rilevanti quantità di voti.

Possiamo sperare che questo non sia un Una Tantum, ovvero un evento che si verifica "una ed una sola volta", perché queste analisi servirebbero dall’Edilizia Pubblica (ALER ), all’ATM, al consumo energetico, alla telefonia e ad altri problemi legati al divario informatico nel nostro paese, come l'uso dei programmi gratuiti open source e quelli indicati per le minoranze con handicap; problemi che coinvolgono tutti i cittadini. Serve una analisi comprensiva e propositiva come questa, la quale oltre allo scopo partecipativo dei cittadini, diventa monito per quei politici arroganti e indicatore dei danni economici provocati alla comunità, nel loro potere al di sopra di tutto e di tutti.


Ci auguriamo che diventi momento di coinvolgimento responsabile, spiace pensare che non potremo rivedere questo convegno su YouTube o scaricalo da Internet o avere la possibilità di condividerlo, criticarlo, e partecipare su piattaforme sociali, ulteriore modo per migliorare la qualità della vita.

Un cenno, anche se non è nel nostro stile fare nomi, è Mocera, Presidente che naviga in momenti difficili di transizione a volte obbligati da Lobby ed interessi vari, e al quale rivolgiamo i nostri migliori auguri.

Ad maiora ma comparandoci con l' Europa e con il resto del mondo.