,

Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

domenica 22 maggio 2011

LA QUESTIONE MULTE SUI MEDIA : 1 a O per la Moratti!

Dopo aver condannato i Milanesi ad una vita di multe fatte nel nome del far cassa.  Dopo aver visto che i Milanesi si sono incavolati perché non è possibile non vedere che alcuni se ne sbattono altamente poiché "a loro" non le danno le multe.  Vedere trappole impostate su divieti messi all'ultimo minuto e non bene esposti e altre ingiustizie; prevaricazioni palesi, abusi di potere e un comportamento di arroganza dei Ghisa. I "nostri vigili" sono diventati   " piccoli squadristi" non al servizio del cittadino ma ritengono che il cittadino sia  al loro servizio e discrezionalità!  Trattandoci  come una merdaccia di cittadino. Cosa ben diversa sono i funzionari a Berlino o Parigi e altre città Europee, i quali sentono il dovere di comprendere le ragioni di coloro che vivono in città poiché la qualità della vita del cittadino crea una ricchezza al Comune ben superiore al quella delle multe! Ma vaglielo a far capire a quella tarpa di un Decorato o alla disattenta Moratti ! Trattano la città come cosa loro e dei loro amici!


In questi anni soprusi e ingiustizie e hanno prodotto il grande numero di Milanesi che hanno detto NO!


Multe, spesso centrate, scorrette dove si vede il negozio o il bar che è agevolato o garantito (certo è sempre avvenuto ma mai in modo così palese!).
 Ripetiamo multe ingiuste ingiuste ingiuste ingiuste! 
Prima si applichi per tutti gli stessi parametri e poi si osserveranno le disposizioni.


La Moratti ben sa il grande numero di scontenti e corre ai ripari condonando tutte le multe non pagate. 


Il fatto è che LA TV ha dato la notizia che invece Pisapia, in nome di un giustizialismo  populista ha sostenuto che lui le multe le farà pagare tutte per una sorta di giustizia immaginata.


Su questo punto sarà bene essere chiari poiché i cittadini sono molto sensibili sul se si vuole proseguire con l'ingiustizia o cambiare strada!